banner

banner

sabato 21 aprile 2018

4414. Presunto comportamento scorretto di alcune finanziarie


L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, anche a seguito di una segnalazione dell’IVASS, ha avviato due distinti procedimenti istruttori per presunte pratiche commerciali scorrette nei confronti della società finanziaria Agos Ducato S.p.A. e della compagnia di assicurazione, operante nel Ramo Vita, Cardif Assurance Vie s.a. E dell’istituto di credito Findomestic
Banca S.p.A. e della compagnia di assicurazione, operante nel Ramo Danni, Cardif Assurances Risques Divers s.a. Su un chiaro epilogo ci spero e credo veramente poco!

venerdì 20 aprile 2018

4413. Anche nel clero c'è chi soffre di gioco d'azzardo patologico


Il parroco di Spinea, don Flavio Gobbo, è stato indagato dalla procura di Venezia per appropriazione indebita e ha patteggiato due anni con sospensione della pena. L'accusa è quella di aver lasciato un buco di 500mila euro dalle casse della Chiesa, sperperati tra il gioco delle carte e il casinò. La nota positiva è che il religioso ha intrapreso un percorso di cura.

giovedì 19 aprile 2018

4412. A chi piace giocare d'azzardo online


Il gioco online piace soprattutto agli uomini (le donne sono appena il 18percento) e vive al Sud o nelle Isole (48percento). Il Nord invece ospita il 30percento dei giocatori, il Centro il restante 22percento. Il maggior numero di giocatori attivi viene dalla Campania, seguono Sicilia e Lombardia e il Lazio. Per fasce d'età, il grosso delle giocate arriva da 25-34enni (29percento del totale) seguiti dai 35-44enni (24percento). Al 18percento sia la fascia 18-24 sia quella 45-54, mentre gli over 55 rappresentano il restante 11percento.

4411. Fenomenologia del passaggio del medico dal pubblico al privato


Sono orma molti i medici che decidono di lasciare il pubblico per il privato. Diverse le motivazioni ma il risultato non cambia per i pazienti: farsi visitare da un giovane oppure dall'esperto, ma privato. Risultato: chi ha del denaro viene curato meglio di chi non ne ha. Questa è proprio una novità (sic!).

4410. Le telecamere entreranno per legge nei macelli?


Legambiente, CIWF Italia e Animal Law chiedono di introdurre in Italia una legge che preveda l’obbligo di installare impianti di videosorveglianza in tutti i macelli. Per tutelare gli animali, ma anche lavoratori, veterinari e consumatori. Mi domando poi chi guarderà e controllerà i filmati, ma questa è tutta un'altra storia.

mercoledì 18 aprile 2018

4409. Il lucro dietro le etichette date agli alunni


È boom di dislessici, discalculici, disgrafici e disortografici. In Italia il numero di studenti con qualche disturbo specifico dell’apprendimento aumenta: nell’anno scolastico 2016/17 erano 254mila pari al 2,9percento degli iscritti. Dietro questa epidemia però si fa confusione tra la difficoltà di apprendimento e il disturbo conclamato e spesso c’è un business dietro queste etichette date ai bambini. Della serie sai che novità (sigh!).

4408. 1 su 50 ce la farà


Non siamo ai livelli della canzone di Morandi, ma ogni volta che c'è un concorso nella sanità pubblica il numero degli iscritti supera senza problemi le molte migliaia di candidati, purtroppo!

4407. Il senso di menare il personale sanitario e il senso di abbandono dei malati


La Fiaso, la Federazione di Asl e ospedali, stima che siano oltre tremila i casi di aggressione l’anno, solo 1.200 denunciati all’Inail. Quelle raccolte dal sindacato degli infermieri Nursing dicono che i più esposti al rischio sono gli addetti al pronto soccorso, con 456 casi l’ultimo anno, seguiti da medici e infermieri che lavorano in corsia sono state 400, mentre le aggressioni negli ambulatori sarebbero state 320. In 16 casi su 100 è stato necessario ricorrere alle cure di qualche collega.
Intanto a Torino, in alcuni ospedali, è di nuovo emergenza Pronto soccorso, con troppi pazienti lasciati per giorni sulle barelle.

4406. Il mio talento rovinato dall’eroina


Una lunga ed interessante intervista a Roberto Palpacelli, oggi 48enne, ma promessa mancata del tennis giovanile italiano a causa dell'eroina. La comunità ha fatto il suo pezzo di lavoro, lui il resto almeno sembra. E bravo!

4405. Il Piano Lotto vent'anni dopo


In un interessante articolo Gian Antonio Stella racconta la vicenda del Piano Lotto nato nel 1998, quando le estrazioni divennero due, con Walter Veltroni e Vincenzo Visco che dissero che una quota dei nuovi incassi, circa 300 miliardi di lire, sarebbe stata utilizzata per il recupero e la conservazione dei beni culturali, archeologici, storici, artistici, archivistici e librari. All'inizio fu così, ma solo all'inizio. Ci fu ancora qualche briciola nel 2014, poi il nulla.

martedì 17 aprile 2018

4404. Negli USA si passa troppo facilmente dagli antidolorifici all'eroina e poi qualcuno muore


Il preoccupante fenomeno vede i medici americani prescrivere forti antidolorifici oppioidi per lenire infortuni, dolori cronici o post operatori. Questi farmaci — l’hydrocodone (Vicodin), l’oxycodone (OxyContin, Percocet, Percodan, Tylox) e il potentissimo Fentanyl — provocano però una forte dipendenza: una volta che la ricetta scade si passa quindi al mercato nero, dove l’eroina costa molto meno (spesso anche un decimo) ed è più facile da trovare.

4403. Se voi signorine finirete questo corso sarete un'arma …..........


Ci ha lasciati a 74 anni l'attore Ronald Lee Ermey, indimenticabile interprete del brutale sergente maggiore Hartman nel capolavoro di Stanley Kubrick Full Metal Jacket. Un monologo dalla carica rabbiosa incredibile!

4402. Gli integratori arricchiscono solo i loro produttori


L'industria degli integratori alimentari è in ottima salute, vale quasi tre miliardi di euro e cresce del 6 per cento l'anno. Peccato non serva a migliorare la salute degli italiani, anzi esattamente il contrario secondo questo articolo.

lunedì 16 aprile 2018

4401. Il fascino neanche troppo nascosto dei social


A rischio bambini ed adolescenti, con ancora un'identità da definire, ma a mio parere anche molti adulti non hanno proprio gli strumenti per agire in maniera corretta nel virtuale della rete, perché “l’identità si crea nel negoziato tra il soggetto e gli altri. L’impatto con i social media, al contrario, ci costringe a confrontarci con un’identità diffusa e sparsa: possiamo quindi essere trascinati o sedotti dall’idea di essere quello che di solito non siamo o che non ci autorizziamo a essere”.

4400. In Liguria la nuova legge sul gioco d'azzardo non è proprio il massimo!


L'introduzione della nuova normativa sembra non intaccare il precedente assetto perché le norme non si riferisce all'esistente, ma solo alle nuove aperture. Tutto cambia per non cambiare nulla, anche perché siamo o non siamo il paese del Gattopardo?